Siria, Hrw: Ribelli responsabili di torture ed esecuzioni detenuti

Beirut (Libano), 17 set. (LaPresse/AP) - Le forze ribelli siriane hanno commesso esecuzioni sommarie e torture sui detenuti in diverse aree del Paese colpito dal conflitto civile. Lo denuncia Human Rights Watch in un documento diffuso oggi, da cui si apprende che i combattenti dell'opposizione sono responsabili di crimini nelle province di Idlib, Aleppo e Latakia. Il gruppo sottolinea che torture ed esecuzioni sommarie durante un conflitto armato rientrano nella definizione di crimini di guerra e, se diffusi e sistematici, anche contro l'umanità. Nel rapporto, l'organizzazione per la difesa dei diritti umani documenta oltre dieci casi di esecuzioni extragiudiziali.

Hrw aggiunge che quando sono state chieste spiegazioni a riguardo a tre leader dell'opposizione siriana, questi hanno risposto che le persone uccise meritavano di morire. "Solo i criminali peggiori - hanno dichiarato - sono stati giustiziati". Secondo gli attivisti, le violenze in Siria hanno provocato oltre 23mila morti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata