Siria, Hollande: Se Congresso Usa dirà no, Francia non attaccherà da sola

Parigi (Francia), 3 set. (LaPresse/AP) - Aspetteremo la decisione del Congresso Usa sull'azione militare in Siria voluta dal presidente Braack Obama e, se voterà contro, la Francia non attaccherà da sola. Così il presidente francese François Hollande, parlando a Parigi dove ha incontrato il presidente tedesco Joachim Gauk. La Francia, ha aggiunto però, "si assumerà le sua responsabilità sostenendo l'opposizione democratica in modo da dare una risposta". Hollande e Obama sono stati i due più aperti sostenitori di una risposta al presunto attacco chimico del 21 agosto vicino a Damasco, dove sono morte centinaia di persone. Entrambi lo hanno attribuito al regime di Bashar Assad, che nega.

Hollande ha detto inoltre che il voto del Congresso atteso dal presidente Obama a proposito dell'azione militare "avrà conseguenze sulla coalizione che dovremo creare". "Una ampia coalizione deve essere creata su scala internazionale, con gli Stati Uniti che presto prenderanno la loro decisione e con l'Europa e i Paesi arabi", ha detto Hollande. Ha poi aggiunto che intende parlare ai francesi "una volta che avrò tutti gli elementi che danno fondamento alla mia decisione, e mi assumerò tutta la mia responsabilità con un solo interesse: quello della Francia".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata