Siria, giornalista americano rapito il 22 novembre nel nordovest

Beirut (Libano), 2 gen. (LaPresse/AP) - La famiglia del giornalista americano James Foley fa sapere che il 39enne è stato rapito il 22 novembre nel nordovest della Siria e fa appello per il suo rilascio. "E' un giornalista professionista, assolutamente neutrale in questo conflitto", ha dichiarato Emmanuel Hoog, direttore generale di Agence France Press per cui il reporter seguiva il conflitto in Siria. La testata ha fatto anche sapere che sta facendo tutto il possibile perché Foley venga rilasciato, dopo essere stato rapito da uomini armati non identificati. Un appello è stato rivolto ai sequestratori, perché contattino la famiglia "in modo da lavorare insieme per il suo rilascio". Foley in precedenza aveva lavorato in diverse zone di conflitto, tra cui anche Libia e Iraq.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata