Siria, esercito di Mosca: 600 jihadisti in fuga verso l'Europa dopo i raid russi

Mosca (Russia), 3 ott. (LaPresse/EFE) - Più di cinquecento militanti dello Stato Islamico hanno abbandonato le loro postazioni in Siria dopo i bombardamenti russi. Lo ha annunciato lo Stato Maggiore dell'esercito russo ai media locali. "I servizi di intelligence hanno riferito che i terroristi hanno lasciato i territori sotto il loro controllo - ha spiegato il generale Andrei Kartapólov - Circa 600 jihadisti hanno abbandonato le loro posizioni".

I 600 jihadisti che hanno lasciato le loro postazioni in Siria starebbero arrivando in Europa. "I servizi di intelligence hanno riferito che i terroristi hanno lasciato i territori sotto il loro controllo e stanno arri ha spiegato Kartapólov - Circa 600 jihadisti hanno abbandonato le loro posizioni e hanno intenzione di arrivare i Europa".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata