Siria, Erdogan e Obama valutano aiuti non letali all'opposizione

Seul (Corea del Sud), 25 mar. (LaPresse/AP) - Stati Uniti, Turchia e altri alleati stanno valutando come fornire ai ribelli in Siria aiuti non letali, anche per agevolare le comunicazioni. Lo rende noto Ben Rhodes, vice consigliere della Casa Bianca per la sicurezza nazionale, precisando che il presidente Usa Barack Obama e il premier turco Recep Tayyip Erdogan ne hanno discusso in un lungo incontro privato che si è tenuto a Seul, in Corea del Sud. Rhodes ha spiegato che gli Stati Uniti solleveranno la questione durante l'incontro degli 'amici della Siria' che si terrà il prossimo primo aprile in Turchia. In rappresentanza di Washington sarà presente il segretario di Stato americano Hillary Clinton.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata