Siria, disordini in campo Zaatari per voci su donne molestate:3 feriti

Amman (Giordania), 25 feb. (LaPresse/AP) - Due rifugiati siriani e un poliziotto giordano sono rimasti feriti in disordini scoppiati nella notte nel campo profughi di Zaatari, in Giordania vicino al confine con la Siria. Lo fa sapere un ufficiale, Anmar Hmoud, spiegando che circa 300 rifugiati hanno attaccato ieri notte un posto della polizia all'ingresso del campo, dopo che si era diffusa la voce che alcuni agenti giordani avevano molestato sessualmente tre donne siriane. Precisando che le accuse sono infondate, Hmoud ha aggiunto che i disordini sono proseguiti sino alle prime ore di oggi. La polizia ha sparato gas lacrimogeni per allontanare i rifugiati in rivolta e per le inalazioni due uomini hanno necessitato di cure. Un poliziotto è stato ricoverato con un braccio rotto. Il campo di Zaatari ospita quasi 80mila siriani che sono fuggiti dalla guerra civile nel loro Paese, mentre la Giordania ne ha accolti in tutto circa 400mila.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata