Siria, Damasco richiama il suo ambasciatore a Washington

Washington (Usa), 24 ott. (LaPresse/AP) - La Siria ha richiamato il suo ambasciatore a Washington poco ore dopo che gli Stati Uniti avevano ritirato il diplomatico Usa a Damasco, Robert Ford. Lo riferisce Roua Shurbaji, portavoce dell'ambasciata siriana, precisando che l'ambasciatore Imad Moustapha ha lasciato oggi Washington. La portavoce ha aggiunto che l'ambasciata non ha preso per il momento altri provvedimenti.

Stamattina il dipartimento di Stato Usa aveva annunciato che l'ambasciatore Robert Ford era tornato negli Usa nel fine settimana, dopo avere ricevuto "minacce credibili contro la sua sicurezza personale". Ford era stato oggetto di diversi atti intimidatori da parte di siriani filogovernativi. L'ambasciatore ha indispettito le autorità di Damasco per la sua strenua difesa delle dimostrazioni contro il presidente Bashar Assad e per le forti critiche alle repressioni del governo, che secondo le stime dell'Onu hanno provocato oltre 3mila vittime.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata