Siria, Croce rossa consegna aiuti umanitari a 12mila cittadini di Hama

Ginevra (Svizzera), 27 feb. (LaPresse/AP) - Un team del Comitato internazionale della Croce rossa (Cicr) e della Mezzaluna rossa araba siriana è riuscito a consegnare aiuti umanitari a circa 12mila residenti di Hama, città centrale della Siria colpita dalle violenze. Lo ha riferito un portavoce del Cicr da Ginevra, Hicham Hassan, spiegando ad Associated Press che è la prima volta che il gruppo riesce a raggiungere Hama dallo scorso 17 gennaio. Gli operatori umanitari delle due organizzazioni hanno distribuito cibo e altri beni di prima necessità. Nel frattempo proseguono gli sforzi del Cicr per entrare a Baba Amr, quartiere ribelle di Homs sotto assedio da settimane. La situazione umanitaria nel distretto, spiega la Croce rossa, è particolarmente grave dopo giorni di pesanti bombardamenti e scontri tra forze governative e soldati disertori. La scorsa settimana l'organizzazione umanitaria ha chiesto un cessate il fuoco umanitario, ovvero l'interruzione dei combattimenti tra regime e opposizione per due ore al giorno in modo da permettere la consegna di aiuti nelle città colpite dalle violenze e il trasferimento di malati e feriti, tra cui i due giornalisti francesi Edith Bouvier e William Daniels. La Bouvier è rimasta ferita alla gamba sotto i bombardamenti di mercoledì scorso, in cui hanno perso la vita la corrispondente di guerra statunitense Marie Colvin e il fotografo francese Remi Ochlik.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata