Siria, comandante gruppo legato ad al-Qaeda ucciso da membri dell'Esl

Il Cairo (Egitto), 23 set. (LaPresse/AP) - Un comandante del gruppo militante Stato islamico dell'Iraq, legato ad al-Qaeda, è stato ucciso da ribelli dell'Esercito libero siriano in un'imboscata vicino al confine con la Turchia. Il gruppo islamico ha fatto sapere che Abu Abdullah al-Libi, il leader della fazione nella provincia settentrionale di Idlib, è stato attaccato ieri e che la sua auto è stata colpita diverse volte. Al-Libi era uno pseudonimo del leader militante. Non è stato possibile verificare l'autenticità del comunicato, pubblicato però su un sito web usato da militanti anche in passato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata