Siria, blogger nata in Usa accusata di incitare scontri settari

Beirut (Libano), 13 dic. (LaPresse/AP) - Razan Ghazzawi, blogger siriana nata negli Stati Uniti, è stata accusata dal regime di Damasco di aver incitato scontri settari. Lo rende noto il Centro siriano per i media e libertà di espressione nel mondo arabo (Scm), spiegando che l'attivista è stata incriminata anche per diffusione di informazioni false e per aver indebolito il sentimento nazionale, accusa usata di solito in Siria per persone che sfidano il regime. Ghazzawi, che in passato ha lavorato per lo stesso Scm, ha negato ogni accusa. La blogger è stata arrestata il 4 dicembre al confine con la Giordania, dove avrebbe dovuto partecipare a una conferenza sulla libertà di stampa. Ghazzawi fa parte delle decine di attivisti e blogger detenute nel Paese dall'inizio della rivolta popolare contro il presidente Bashar Assad.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata