Siria, bimba star di Twitter a Trump: Aiutaci, meritiamo la pace
Secondo la Bbc, Bana avrebbe scritto la lettera prima dell'insediamento di Trump venerdì scorso

Bana Alabed, la bambina siriana di 7 anni, che ha ottenuto successo social lo scorso anno con i suoi aggiornamenti sulla situazione di Aleppo via Twitter, ha scritto una lettera aperta al presidente americano Donald Trump chiedendogli di aiutare altri bambini che come lei vivono in un Paese distrutto dalla guerra. Bana aveva raggiunto 363mila followers sul sito di microblogging a settembre quando aveva inviato tweet e immagini della sua vita quotidiana ad Aleppo sull'account @AlabedBana, gestito dalla madre Fatemah. Il mese scorso, la bimba e la sua famiglia sono stati evacuati dalla parte est della città in mano ai ribelli in seguito all'offensiva del governo siriano e sono arrivati in Turchia, dove hanno incontrato il presidente Recep Tayyip Erdogan.

Sul proprio account, @FatemahAlabed, la madre ha postato una fotografia della lettera scritta a mano in cui Bana si definisce "parte dei bambini siriani che hanno sofferto per la guerra". "Può per favore salvare i bambini e la popolazione della Siria? Bisogna fare qualcosa per i bambini della Siria perchè sono come i vostri figli e meritano la pace come i vostri", scrive la bambina siriana. "Se mi promette che può fare qualcosa per i bambini in Siria, io sarò una tua nuova amica", ha concluso Bana.

Secondo la Bbc, Bana avrebbe scritto la lettera prima dell'insediamento di Trump venerdì scorso. Nella lettera, Bana parla di aver perso amici nel conflitto che dura da quasi sei anni e racconta la sua nuova vita al di fuori della Siria. "In questo momento sono in Turchia, posso uscire e divertirmi. Posso andare a scuola anche se non ho ancora l'età. Ecco perché la pace è importante per tutti, voi compresi", ha aggiunto. "Tuttavia - continua la lettera - milioni di bambini siriani non sono come me in questo momento e soffrono in diverse parti della Siria".

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata