Siria, autobomba vicino al confine turco: almeno 60 i morti
L'esplosione vicino a un tribunale nella provincia di Aleppo: forse attacco dell'Isis

Sale il bilancio delle vittime dell'attentato effettuato con un'autobomba ad Azaz, in Siria, vicino al confine turco. Secondo Abdeqader Abu Yusef, un residente della città, i morti sarebbero 60 e i feriti 150. L'attentato non è ancora stato rivendicato. Almeno sei persone uccise sono militari. L'esplosione ha causato numerosi danni, ha aggiunto l'organizzazione, mentre il recupero dei corpi delle vittime e i soccorsi ai feriti sono in corso. 

FORSE OPERA DELL'ISIS. E' stata un'autobomba piazzata dallo Stato islamico a causare la morte di 43. Lo ha riferito l'agenzia di stampa turca Dogan, mentre non c'è per ora alcuna rivendicazione. Diverse fonti hanno parlato di un camion carico di carburante, esploso nel centro della cittadina in mano ai ribelli, al confine con la Turchia. Tra le 43 vittime, secondo l'Osservatorio dei diritti umani, ci sono molti civili.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata