Siria, attivisti: Esercito spara su dimostranti in 2 città, 1 morto

Beirut (Libano), 7 gen. (LaPresse/AP) - L'esercito siriano ieri e oggi ha aperto il fuoco sui sit-in dei dimostranti in due città del Paese, uccidendo una persona e ferendone decine. Lo hanno fatto sapere gli attivisti siriani. Secondo i Comitati di coordinamento locali, i soldati hanno sparato nella tarda giornata di ieri sui manifestanti accampati da otto giorni nella piazza centrale della città settentrionale di Saraqeb. L'Osservatorio siriano per i diritti umani ha confermato che almeno 20 persone sono rimaste ferite. Entrambi i gruppi hanno riferito inoltre di attacchi avvenuti oggi da parte delle truppe su un altro sit-in nella città di Homs, in cui una persona è morta. Ieri, dopo che un'esplosione ha ucciso 25 persone a Damasco, il ministero dell'Interno aveva annunciato che avrebbe risposto con il "pugno di ferro" alle minacce alla sicurezza.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata