Siria, ancora barili bomba su campo profughi Yarmouk: vittime

Beirut (Libano), 7 apr. (LaPresse/EFE) - L'aviazione siriana ha di nuovo bombardato il campo profughi di Yarmouk, a Damasco, in cui lo Stato islamico è entrato e sta tentando di prendere il completo controllo. Almeno una persona è morta e diverse sono rimaste ferite. L'Osservatorio siriano per i diritti umani ha riferito che gli elicotteri militari hanno lanciato sei barili bomba nelle strade del campo rifugiati palestinese, dove la situazione umanitaria è sempre più grave. Secondo l'organizzazione, sono ora 25 i barili bomba lanciati sull'area dalle forze armate del presidente Bashar Assad in tre giorni. Nel campo si stanno scontrando Aknaf Beit al Maqdis, fazione palestinese che si oppone al regime di Assad, lo Stato islamico e altri gruppi ribelli. Nel campo, prima dell'inizio della guerra civile nel marzo 2011, vivevano 160mila persone. Ora sono meno di 18mila, mentre l'Olp la scorsa settimana ne ha stimate 12mila.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata