Siria, al via sciopero generale per chiedere dimissioni di Assad

Beirut (Libano), 12 dic. (LaPresse/AP) - I negozi sono rimasti chiusi e le famiglie hanno tenuto a casa da scuola i propri figli in Siria nell'ambito di uno sciopero generale a tempo indefinito indetto per chiedere le dimissioni al presidente Bashar Assad e obbligarlo a interrompere la repressione dei manifestanti. L'iniziativa colpisce un'economia già sofferente per le sanzioni internazionali e ha l'obiettivo di sconfiggere la principale base di supporto di Assad, ovvero la classe mercantile che ha tratto benefici dal regime grazie a un'apertura degli scambi commerciali.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata