Siria, al via offensiva coalizione anti-Isis per liberare Raqqa
Le milizie curdo-siriane sono già all'interno della città conquistata dallo Stato islamico nel 2014

Le forze democratiche siriane (SDF), le milizie curdo-siriane sostenute dagli Usa, hanno annunciato di aver avviato l'offensiva per la conquista della città di Raqqa, la capitale de facto dello Stato islamico in Siria. Gli attacchi sono stati lanciati da est, ovest e nord e avrebbero già portato i miliziani all'interno della città.

In un'intervista a Reuters dalla Siria, il portavoce di SDF, Talal Silo, ha detto che l'operazione è iniziata lunedì e che i combattimenti saranno "feroci" perché "i combattenti di Daesh (lo Stato islamico) moriranno per difendere la loro capitale". Lo Stato islamico aveva conquistato la città ai gruppi ribelli nel 2014 e da allora l'ha usata come base operativa anche per pianificare gli attacchi in Occidente.  L'Osservatorio siriano per i diritti umani ha riferito che le milizie curde oggi hanno attaccato il confine orientale di Raqqa e una base militare nella periferia settentrionale della città. L'offensiva "è iniziata oggi all'alba", ha detto il direttore dell'Osservatorio Rami Abdulrahman. "Sono arrivati dentro la città, senza entrare negli edifici".

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata