Siria, a marzo 6mila morti: mese peggiore da inizio conflitto

Beirut (Libano), 1 apr. (LaPresse/AP) - Marzo è stato il mese con il maggior numero di vittime in Siria dall'inizio del conflitto, con oltre seimila morti. Lo riferisce l'Osservatorio siriano per i diritti umani, comunicando di avere registrato a marzo 6.005 morti. Tra le vittime, spiega l'Osservatorio, ci sono 298 bambini, 291 donne, 1.486 ribelli e disertori dell'esercito e 1.464 soldati del governo. Le restanti vittime sono civili e combattenti che non sono stati identificati.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata