Siglato all'Avana accordo per normalizzazione rapporti Cuba-Ue
Dopo due anni di negoziati la firma con Mogherini

Cuba e l'Unione europea hanno firmato all'Avana il documento sul nuovo accordo di dialogo politico e cooperazione, dopo due anni di negoziati per la normalizzazione dei rapporti bilaterali. La firma è avvenuta alla presenza dell'Alta rappresentante per la politica estera dell'Ue, Federica Mogherini, nella sede del ministero degli Esteri della capitale cubana. A siglare l'intesa sono stati i capi delle due squadre di negoziatori: per l'Ue Christian Leffler, segretario generale aggiunto per gli Affari economici e globali del Servizio europeo di azione esterna; per L'Avana il vice ministro degli Esteri cubano Abelardo Moreno. Il testo verrà ora sottoposto a un processo di consultazioni per la completa ratifica da entrambe le parti.

I negoziati per l'accordo erano cominciati due anni fa con l'obiettivo di superare la cosiddetta "posizione comune", sancita da un documento del 1996, una politica spinta dall'allora premier spagnolo Jose Maria Aznar, che condizionava le relazioni bilaterali a progressi democratici sull'isola. Cuba è stata finora l'unico Paese dell'America Latina con cui il blocco comunitario non aveva un accordo bilaterale, nonostante in pratica l'Ue sia il suo secondo partner commerciale, il principale investitore straniero sull'isola e il terzo per provenienza di turisti dopo Canada e America Latina.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata