Si cerca il ceo della Quicksilver: Agnes scomparso in mare
Era uscito per andare a pesca, la sua imbarcazione è stata ritrovata vuota su una spiaggia del sudovest della Francia

Sono riprese stamattina presto le ricerche del ceo di Quiksilver, Pierre Agnes, scomparso da ieri visto che non è tornato a casa dopo essere uscito in mare per andare a pesca e la sua imbarcazione è stata ritrovata vuota su una spiaggia del sudovest della Francia. Per le ricerche, due imbarcazioni di salvataggio sono uscite al largo vicino a Biarritz ed è stato mobilitato anche un elicottero. Agnes era uscito in mare intorno alle 7.30 di martedì.

Secondo una fonte vicina alla squadra di salvataggio, il 54enne, padre di tre figli, avrebbe contattato il responsabile del porto per comunicare che sarebbe rientrato tardi a causa della nebbia. Ma l'allarme è scattato dopo che la barca del patron di Quicksilver è ricomparsa a riva martedì mattina poco dopo le 9.15, ribaltata, a Hossegor, località famosa per i surfisti, circa 30 chilometri a nord di Biarritz. Martedì tre elicotteri e due imbarcazioni avevano setacciato la costa per tutta la giornata, senza trovare alcuna traccia, e le ricerche erano state sospese poco prima delle 21.30. (

Quiksilver, società australiana nota per l'abbigliamento da surf adesso basata negli Stati Uniti, ha recentemente cambiato nome in Boardriders, che raggruppa altri brand compresi DC Shoes e Roxy. Pierre Agnes, che si è unito alla compagnia circa 30 anni fa, è da tempo basato nel quartier generale di Quicksilver in Europa, a Saint-Jean-de-Luz, a sud di Biarritz. Il ceo, ex membro della nazionale francese di surf, è cresciuto nella vicina Capbreton. Questo mese Boardriders ha annunciato che si stava preparando ad acquistare il rivale australiano Billabong.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata