Scontri migranti-polizia in un campo profughi vicino alla Serbia

Roszke (Ungheria), 4 set. (LaPresse/Reuters) - I migranti del campo profughi di Roszke, in Ungheria vicino al confine serbo, hanno sfondato una barriera e si sono scontrati con la polizia. Lo ha riferito un testimone. In precedenza, 300 persone rinchiuse nella struttura erano riuscite a fuggire ma gli agenti erano riusciti a ricatturarli e riportarli nel centro. Altri 2.300 circa ore fa avevano annunciato un ultimatum di due ore alla polizia, minacciando di fuggire anch'essi se le autorità non avessero accontentato le loro richieste.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata