Schianto ad air show in Nevada: è strage

Reno (Nevada, Usa), 17 set. (LaPresse/AP) - Un aereo d'epoca della Seconda guerra mondiale si è abbattuto sugli stand durante un air show che si stava svolgendo ieri sera a Reno, in Nevada, travolgendo la folla, uccidendo almeno tre persone e ferendone 56. Il bilancio si potrebbe però aggravare, perché molti dei feriti sono in gravi condizioni. Il velivolo era un P-51 Mustang guidato dal 74enne Jimmy Leeward, pilota esperto e stuntman cinematografico, che ha perso il controllo ed è morto nello schianto. Non è ancora nota l'identità delle altre due vittime.

Dalle prime informazioni, sembra che a causare lo schianto, avvenuto ieri alle 16.30 ora locale, l'1.30 di questa notte in Italia, sia stato un problema meccanico. Secondo Mike Houghton, presidente e amministratore delegato di Reno Air Races, è troppo presto per sapere con sicurezza quello che è successo, ma sembra proprio che a causare la perdita di controllo sia stato "un problema dell'aereo".

Raccapricciante la scena dello schianto, con corpi insanguinati e detriti sparsi per una grande aerea. "Ho visto sangue e parti di corpi umani. Anche le persone sopravvissute hanno perso braccia o gambe. Incredibile", racconta Maureen Higgins che da 16 anni assiste allo show e si trovava a meno di 30 metri dal luogo dell'incidente. Dei 56 feriti, spiega Stephanie Kruse, portavoce dell'Autorità regionale dei servizi di emergenza, 15 sono considerati in condizioni critiche, 13 in condizioni serie, con ferite potenzialmente mortali, mentre 28 non sono in pericolo di vita. "E' un grande incidente, probabilmente - aggiunge la Kruse - uno dei maggiori che abbia mai colpito questa comunità negli ultimi decenni".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata