Scandalo moglie Fillon: sentito imprenditore de Lacharriere
E' sospettata di aver ricoperto un incarico fittizio, come assistente del marito, che avrebbe permesso di guadagnare 500mila euro

L'uomo d'affari e miliardario francese Marc Ladreit de Lacharriere è stato interrogato dalla polizia che indaga sullo scandalo che ha coinvolto Penelope Fillon, moglie del candidato alla presidenziali francesi François Fillon, sospettata di aver ricoperto un incarico fittizio come assistente del marito quando questi era parlamentare, che le avrebbe permesso di guadagnare 500mila euro. Il gruppo Fimalac che fa capo a De Lacharriere è proprietario della rivista letteraria La Revue des Deux Mondes, per cui Penelope Fillon collaborò durante il periodo del suo presunto lavoro fittizio. Fillon è candidato alle presidenziali in Francia per la destra, ma la sua corsa all'Eliseo rischia di essere compromessa dallo scandalo, nato in seguito a uno scoop della rivista satirica Le Canard Enchaine.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata