Sbarchi, Cameron: Contribuiremo a soccorsi ma non vogliamo rifugiati

Bruxelles (Belgio), 23 apr.(LaPresse) - Il Regno unito è disponibile a contribuire al rafforzamento del dispositivo di soccorso in mare nel Mediterraneo, ma a condizione che sia l'Italia a farsi carico dei richiedenti asilo. Lo ha detto il premier britannico David Cameron, arrivando al palazzo Justus Lipsius di Bruxelles per il Consiglio Ue. "Quello con cui abbiamo a che fare qui - ha sottolineato - è una vera tragedia nel Mediterraneo. E il meeting di oggi dovrebbe essere centrato sul tema di salvare vite. Certamente salvare vite signigica soccorre queste persone ma anche stabilizzare la regione. Il Regno unito, come sempre, contribuirà, ed essendo il Paese europeo con il più grande bilancio della difesa, possiamo dare un contributo vero".

"Quello che offrirò oggi - ha annunciato - è una nave della marina reale, tre elicotteri e due navi per il controllo delle frontiere. Certamente - ha puntualizzato - sotto le giuste condizioni, che devono includere il fatto che le persone che soccorreremo siano portate nel Paese sicuro più vicino, vale a dire l'Italia, e che non possano venire a chiedere asilo nel Regno Unito".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata