Sandy, 17 morti accertati in sette Stati Usa, uno in Canada

New York (New York, Usa), 30 ott. (LaPresse/AP) - Sono finora 17 negli Stati Uniti e una in Canada le persone morte a causa del passaggio dell'uragano Sandy, ieri sera ridimensionato a ciclone post-tropicale. La vittima canadese è stata uccisa a Toronto dalla caduta di una insegna a causa dei forti venti, riporta la polizia locale. Non si hanno per ora informazioni sull'ultima vittima. Negli Usa, lo Stato più colpito è quello di New York, in cui sono stati registrati cinque morti, come annunciato dall'ufficio del governatore. Milioni di persone nello Stato sono senza elettricità e un incendio scoppiato nel Queens, a New York, ha colpito 24 abitazioni e sta tenendo impegnati oltre 190 vigili del fuoco. Due persone sono rimaste lievemente ferite. Nel New Jersey sono tre i decessi legati al passaggio di Sandy, giunta sulla terraferma nei pressi di Atlantic City.

Tre persone sono morte anche in Pennsylvania, tra cui un bambino di otto anni colpito da un ramo caduto da un albero. Sono invece due le vittime in Connecticut, dove i forti venti hanno sradicato alberi e pali della luce. Una è un vigile del fuoco, rimasto ucciso quando un albero è caduto sul camion in cui si trovava. Sempre la caduta di un albero è stata la causa del decesso registrato in Maryland, a Pasadena. In West Virginia una donna è morta in un incidente d'auto dovuto al maltempo, mentre l'ultima vittima è una donna che faceva parte dell'equipaggio della nave Bounty, affondata a causa della tempesta al largo del North Carolina. I soccorritori sono ancora alla ricerca del capitano della nave.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata