San Francisco, arrestato un ex marine. Preparava un attentato per Natale
L'uomo, Everitt Aaron Jameson stava lavorando a un attacco in un luogo affollato per l'Isis

L'Fbi ha arrestato un uomo sospettato di progettare un attentato terroristico a San Francisco "in supporto dell'Isis" nei giorni di Natale. Il sospetto, Everitt Aaron Jameson, 26 anni, è accusato di aver fornito "supporto materiale a un'organizzazione terroristica straniera" tra il 24 ottobre e il 20 dicembre e di aver espresso la volontà di "fare qualsiasi cosa per la causa" dell'Isis. Lo riporta la Nbc citando una dichiarazione ufficiale dell'agente speciale dell'Fbi Christopher McKinney. Il piano sarebbe stato bloccato grazie a un'operazione che avrebbe coinvolto anche agenti sotto copertura e informatori confidenziali.

Jameson aveva ricevuto una formazione di base nel corpo dei Marine nel 2009, ottenendo la qualifica di "tiratore scelto", ma era stato dimesso per "arruolamento fraudolento" perché non aveva dichiarato di soffrire di asma. Aveva identificato un possibile bersaglio per un attacco "notando che il luogo migliore sarebbe stato una grande area molto affollata" come "il molo 39 di San Francisco". La data prescelta per l'attentato sarebbe stata tra il 18 e il 25 dicembre, perché, secondo lui, "il Natale è il giorno perfetto per un attacco". Secondo quanto riportato, Jameson non aveva un piano di fuga ed era "pronto a morire". Stando alla denuncia, l'aspirante terrorista aveva "adottato convinzioni jihadiste radicali" ed era l'autore "di post sui social media che supportavano il terrorismo" ed era in contatto "con persone che riteneva condividessero la stessa visione".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata