Ryan alla convention: Con repubblicani 12 mln posti lavoro

Tampa (Florida, Usa), 30 ago. (LaPresse/AP) - Alla convention dei repubblicani a Tampa, in Florida, è stata la notte di Paul Ryan, che ha accettato la nomination per la corsa alla vicepresidenza degli Stati Uniti. In un discorso trasmesso in diretta televisiva dal secondo giorno dell'incontro, Ryan ha attaccato Obama e ha promesso che Mitt Romney prenderà le decisioni difficili necessarie per dare una svolta all'economia. Il tempo per i democratici di Barack Obama "è arrivato ma è già finito" perché "sono a corto di idee", ha detto il giovane candidato, raccogliendo il consenso dei delegati in un intervento pieno di energia.

ROMNEY L'UOMO GIUSTO. Ryan ha sottolineato che ciò che ci vuole per gli Stati Uniti è un cambio di leadership. "Dopo anni di girare intorno alle cose l'America ha bisogno di una svolta e l'uomo adatto per questo è il governatore Mitt Romney", ha detto. La presidenza di Barack Obama è "alla deriva", ha aggiunto promettendo che Mitt Romney non si esimerà dal prendere le decisioni difficili necessarie ad aggiustare l'economia. "Senza un cambiamento della leadership, perché i prossimi quattro anni dovrebbero essere diversi dagli ultimi quattro?", ha domandato.

12 MILIONI DI POSTI DI LAVORO. Per una svolta dell'economia Ryan ha spiegato che intende puntare sui posti di lavoro. "Abbiamo un piano per una classe media più forte, con l'obiettivo di creare 12 milioni di nuovi posti di lavoro nei prossimi quattro anni", ha detto. "Possiamo portare questo Paese di nuovo al lavoro, possiamo riuscire a far crescere di nuovo l'economia".

Il discorso di Ryan alla convention, pieno di energia, ha evidenziato le differenze con lo stile più rigido e aristocratico del 65enne Romney. Durante l'intervento Ryan ha per esempio scherzato sui gusti musicali di Romney, suscitando l'ilarità del pubblico. "Sul suo iPod ci sono canzoni che ho sentito sui bus della campagna elettorale e in molti ascensori degli hotel", ha detto ironico. Romney e Ryan hanno ricevuto la nomination martedì con il voto da parte dei delegati presenti alla convention. Ryan ha accettato l'investitura nel discorso di stanotte, mentre Romney lo farà nell'intervento previsto per la serata di oggi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata