Russo pagato da spie americane per dossier su Trump
Prometteva dossier compromettenti sul Presidente Trump e materiale trafugato dall'Nsa (l'Agenzia per la Sicurezza Nazionale americana) in cambio di denaro, ma era una truffa organizzata da un russo ai danni di alcune spie americane. Lo rivela il New York Times. Dopo mesi di trattative, lo scorso settembre 100 mila dollari furono consegnati in una stanza d'albergo a Belino, prima tranche di un pagamento complessivo di un milione di dollari. Gli Stati Uniti, alla fine, hanno fatto saltare l'accordo per il sospetto che si trattasse di una operazione di Mosca