Russiagate, primi mandati di comparizione. Trump: Invenzioni
Inizia il lavoro del Grand Jury, convocato dal procuratore speciale Robert Mueller per l'inchiesta

Il Grand Jury convocato dal procuratore speciale Robert Mueller per l'inchiesta sul caso Russiagate ha emesso i primi mandati di comparizione in relazione all'incontro tra il figlio del presidente Usa Donald Trump, Donald Jr., il genero Jared Kushner e un'avvocatessa russa avvenuto nel giugno del 2016. Lo rivelano fonti vicine all'inchiesta, spiegando che la convocazione di un Grand Jury, costituito nelle ultime settimane, permette al procuratore di allargare le indagini sulle presunte ingerenze russe nella campagna elettorale statunitense del 2016 acquisendo nuovi documenti e testimonianze.

Intanto, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump dal palco  di un comizio ad Huntington, West Virginial caso, alancia i primi attacchi: "Russiagate è una completa invenzione", perché "la maggior parte delle persone sa che non c'erano russi coinvolti nella nostra campagna elettorale". "Non abbiamo vinto grazie alla Russia, abbiamo vinto grazie a voi", ha detto Trump ai suoi sostenitori. Il presidente è intervenuto a fianco del governatore dello Stato, Jim Justice, che ha annunciato l'abbandono del partito democratico per passare tra i repubblicani.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata