Russiagate, Mosca: "Non esistono prove"
Mosca prova a spegnere la polemica sul Russiagate, la vicenda legata a presunte interferenze del Cremlino sulle elezioni presidenziali americane del 2016. “Non esiste nessuna prova di interferenze da parte di Mosca”, ha dichiarato il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov. Ieri Donald Trump aveva dichiarato che l'obiettivo della Russia era seminare discordia e caos precisando poi su Twitter: "Potrebbe essere la Russia, o la cina o un altro Paese o gruppo, o anche un genio da 400 libbre seduto su un letto mentre gioca al computer"