Russia sigla accordo su libero scambio con repubbliche ex sovietiche

San Pietroburgo (Russia), 18 ott. (LaPresse/AP) - Russia, Ucraina e altre sei repubbliche ex sovietiche hanno siglato un accordo sul libero scambio che prevede l'eliminazione di dazi doganali per alcune tipologie di beni. La notizia è stata diffusa dopo i colloqui che si sono tenuti a San Pietroburgo. Altre tre nazioni ex sovietiche, tra cui Azerbaigian e Turkmenistan, non hanno aderito ma valuteranno se farlo entro la fine dell'anno. Il primo ministro russo Vladimir Putin ha spiegato che per ora soltanto alcuni beni importati ed esportati saranno esclusi dal pagamento dei dazi. Putin non ha specificato di quali beni si tratterà. L'accordo è stato firmato durante un summit della Comunità degli Stati indipendenti, confederazione di 11 Paesi creata poco dopo il crollo dell'Unione sovietica.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata