Russia, proteste anti-Putin: 1.000 arrestati, polizia usa lacrimogeni
Più di 1.000 dimostranti anti-Putin sono stati arrestati in tutta la Russia, nel corso delle manifestazioni indette dal leader dell'opposizione Alexei Navalny (a sua volta fermato) in vista della quarta inaugurazione di Vladimir Putin come presidente. Lo ha fatto sapere l'organizzazione Ovd-Info. Inoltre, la polizia ha fatto uso di gas lacrimogeni e utilizzato la forza, per tentare di disperdere la manifestazione di Mosca. Scontri si sono inoltre verificati tra i sostenitori di Navalny e gruppi di dimostranti pro-Cremlino.