Russia, processo ad Alexei Navalny aggiornato al 24 aprile

Kirov (Russia), 17 apr. (LaPresse/AP) - Il processo per peculato nei confronti dell'avvocato e attivista di opposizione russo Alexei Navalny è stato aggiornato al 24 aprile poco dopo l'inizio dei procedimenti, nella Russia nordoccidentale. Era stata l'avvocato di Navalny, Olga Mikhailova, a chiedere di aggiornare, poiché al suo cliente non è stato dato il tempo di leggere le carte processuali. Mikhailova ha inoltre protestato contro la Corte della città di Kirov per il suo rifiuto di presentare documenti finanziari che potrebbero provare la legalità delle azioni di Navalny, descritte dall'accusa come appropriazione indebita. L'attivista è accusato insieme con un ex collega di avere guidato un gruppo criminale organizzato che si appropriò di una quantità di legname pari a 500mila dollari, truffando una compagnia di Stato a Kirov.

Navalny sostiene che le accuse nei suoi confronti siano state architettate per motivi politici dal presidente Vladimir Putin, come vendetta per avere svelato casi di corruzione ai massimi livelli nel governo russo. Le autorità hanno ammesso che il processo ha dei legami con le attività dell'avvocato, ma hanno negato che le accuse abbiano motivazioni politiche. Alexei Kudrin, ex ministro delle Finanze che fra il 2000 e il 2011 ha lavorato per Putin, ieri ha espresso il proprio sostegno a Navalny affermando che il caso "getta dei dubbi sulle basi dell'economia di mercato in Russia".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata