Russia, in carcere per 2 mesi governatore Belykh
Il governatore della regione di Kirov è accusato di corruzione

Mosca (Russia), 25 giu. (LaPresse/Reuters) - Nikita Belykh, governatore della regione di Kirov e uno dei pochi che non appartengono al partito di governo Russia unita, sarà trattenuto in custodia per due mesi, dopo che ieri è stato arrestato per l'accusa di corruzione. Lo ha riferito l'agenzia Itar Tass. Le autorità di Mosca ieri avevano fatto sapere che era stato scoperto mentre accettava una tangente da 400mila euro in un ristorante della capitale, sottolineando che "la corruzione non ha colore politico".

Tra 2005 e 2008 Belykh fece parte del partito cui apparteneva anche il leader dell'opposizione Boris Nemtsov, assassinato vicino al Cremlino nel febbraio 2015. Nel 2009 è stato eletto governatore della provincia di Kirov e nel 2014 il suo mandato è stato rinnovato, risultando tra i più popolari del Paese.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata