Russia, 5 anni di carcere a blogger per 'post estremisti'

Mosca (Russia), 30 dic. (LaPresse/Reuters) - Un tribunale russo ha condannato a cinque anni di carcere un blogger, per quella che ha definito attività estremista su internet. Vadim Tyumenstev aveva invitato la gente a partecipare a una protesta contro l'alto costo dei trasporti e criticato l'intervento russo in Ucraina. Al 35enne, originario della regione siberiana di Tomsk, è anche stato vietato di usare internet per tre anni, mentre i gruppi per i diritti umani in Russia denunciano che siano stati violati i suoi diritti a una adeguata difesa.

Tyumentsev si era fatto notare dalle autorità della sua regione per una serie di post in cui le accusava di corruzione e incompetenza. Il tribunale ha motivato la condanna affermando che abbia invitato la gente a destituire le autorità e chiesto di compere azioni ostili contro rifugiati ucraini. Il blogger presenterà appello. Il gruppo per i diritti Memorial, intanto, ha definito "oltraggiosa" la condanna e chiesto che sia rivista.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata