Russia, 27enne uccide 5 motociclisti dopo lite: arrestato
Pare che le vittime e il presunto killer stessero bevendo insieme alcol prima che scoppiasse il diverbio

Un 27enne ha ucciso con un fucile da caccia cinque motociclisti nei dintorni di Mosca a seguito di una lite. Lo riportano le agenzie di stampa locali citando un portavoce della polizia. "Si è verificato un attacco a un gruppo di motociclisti. Cinque persone sono state assassinate. "L'aggressore è armato con un fucile da caccia Saiga", ha detto il portavoce. Il presunto assassino, identificato come un residente della località di Chelokhovo, nella regione di Mosca, è stato arrestato poco dopo i fatti. Due donne che accompagnavano i motociclisti sono state testimoni dell'accaduto.

Pare che le cinque vittime e il presunto killer stessero bevendo insieme alcol vicino a una fabbrica di birra abbandonata quando è scoppiata la lite. Un portavoce del noto club di motociclisti russi 'I lupi notturni', legato al Cremlino, ha riferito che il gruppo non aveva in programma di visitare la zona alle porte di Mosca in questi giorni. Il gruppo è conosciuto per avere appoggiato l'annessione della Crimea, essersi offerto di collaborare con il Cremlino per vigilare le proteste contro il governo russo e per attacchi alle chiese.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata