Russia, 20 manifestanti fermati da polizia in dimostrazioni anti-Putin

Mosca (Russia), 21 feb. (LaPresse/AP) - La polizia russa ha fermato a Mosca circa venti persone che manifestavano contro il governo del primo ministro Vladimir Putin e contro le prossime elezioni presidenziali in cui Putin è candidato. I manifestanti, che urlavano slogan come 'abbasso lo Stato di polizia' e 'Russia senza Putin', si sono incontrati fuori dalla Commissione elettorale centrale, schierandosi a braccetto e denunciando le elezioni del 4 marzo, definendole illegittime perché solo i candidati approvati dal Cremlino possono parteciparvi. Dalle elezioni parlamentari di dicembre Putin è stato sempre più contestato, a causa dei sospetti di brogli attribuiti al suo partito. L'espressione pubblica dello scontento è stata la prima seria minaccia a Putin da quando nel 2000 è salito al potere. L'ex direttore dell'Fsb, agenzia che succedette al Kgb, ha svolto due mandati da presidente prima di diventare primo ministro nel 2008.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata