Romania, Basescu: Adottare legge per sopprimere migliaia cani randagi

Bucarest (Romania), 3 set. (LaPresse/AP) - Il presidente della Romania, Traian Basescu, ha chiesto al governo di approvare un provvedimento di emergenza che autorizzerebbe la soppressione di migliaia di cani randagi a Bucarest, citando il caso di un bambino di 4 anni morto ieri dopo essere stato aggredito da uno degli animali. "Gli esseri umani vengono prima dei cani", ha affermato Basescu in un discorso al palazzo presidenziale, trasmesso in diretta tv. Il presidente ha aggiunto che in quanto cittadino ed ex sindaco di Bucarest capisce i problemi che i cani randagi causano nella città. Ha riferito infine di aver adottato tre di questi cani e ha invitato gli amanti degli animali a fare altrettanto, aggiungendo tuttavia che quelli che non saranno adottati dovranno essere uccisi. Secondo le autorità romene, circa 1.100 persone sono state morse da cani randagi a Bucarest nei primi quattro mesi del 2013. La legge attualmente in vigore permettere di sopprimere soltanto i cani randagi che sono malati.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata