Romania, 2.500 in piazza a Bucarest contro miniera oro a Rosia Montana

Bucarest (Romania), 8 set. (LaPresse/AP) - Circa 2.500 persone sono scese in piazza a Bucarest, la capitale della Romania, per protestare contro il piano per la realizzazione di una miniera di oro a Rosia Montana da parte di una società canadese, Gabriel Resources. I dimostranti contestano in particolare l'uso di cianuro nel processo di estrazione. Il corteo si è tenuto a piazza dell'università e vi hanno partecipato anche ambientalisti e storici, che chiedono ai parlamentari di non approvare la legge, che darebbe il via libera alla miniera in quanto ritenuta "di speciale interesse nazionale" perché attirerebbe investimenti stranieri e creerebbe posti di lavoro in una zona povera. Successivamente i manifestanti hanno bloccato una delle strade principali della città.

Con una quantità stimata di 300 tonnellate di oro e 1.600 tonnellate di argento, si tratterebbe della miniera di oro più grande d'Europa, a cielo aperto, e per realizzarla dovrebbero essere rase al suolo quattro montagne. 'Save Rosia Montana', urlavano i dimostranti. Rosia Montana è il nome della città dove dovrebbe essere realizzata la miniera, nel nordovest della Romania. La scorsa settimana ci sono state numerose proteste contro la realizzazione della miniera sia a Bucarest che in altre città del Paese. Se il disegno di legge venisse approvato, la società canadese Gabriel Resources potrebbe estrarre sia oro che argento.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata