Ricerca: Troppi integratori di vitamine aumentano rischio di cancro

Londra (Regno Unito), 21 apr. (LaPresse/PA) - L'assunzione in eccesso di vitamine supplementari potrebbe aumentare del 20% il rischio di cancro o malattie cardiache. Lo rivela una nuova ricerca, condotta dal University of Colorado Cancer Centre. Milioni di persone assumono quotidianamente integratori vitaminici, nella convinzione che aiutino a mantenersi in salute. La ricerca condotta durante un decennio, che ha esaminato le conseguenze su migliaia di persone, afferma però che gli integratori "facciano più male che bene". Assumere vitamine in eccesso rispetto alla dose quotidiana raccomandata può infatti far salire sino al 20% il rischio di sviluppare cancro o malattie cardiache.

I ricercatori, quindi, esortano ad assumere le vitamine necessarie tramite una sana dieta quotidiana, non affidandosi alle pillole. Tim Byers, il docente che ha condotto lo studio, spiega: "Non siamo sicuri del perché questo accada a livello molecolare, ma le prove mostrano che le persone che prendono più integratori alimentari di quanto sia necessario tendono ad avere un maggior rischio di sviluppare il cancro". La ricerca aveva preso il via a partire dai potenziali benefici delle vitamine e dei minerali, 20 anni dopo che era stato osservato che chi mangiava più frutta e verdura aveva meno probabilità di ammalarsi di cancro.

L'obiettivo era capire se gli integratori producessero lo stesso effetto. "Quando inizialmente abbiamo testato gli integratori nei modelli animali, abbiamo riscontrato risultati promettenti. Sarebbe stato possibile trasferirli sulla popolazione umana. Abbiamo studiato migliaia di pazienti per 10 anni, che assumevano integratori alimentari e placebo", ha dichiarato Byers. La sorpresa è stata che anziché rafforzare la salute, troppe vitamine aumentano il rischio di malattie potenzialmente fatali. Troppo beta-carotene fa salire la possibilità di ammalarsi di cancro ai polmoni e al cuore del 20%, mentre l'eccesso di acido folico che si riteneva riducesse il rischio di polipi del colon risulta farlo aumentare.

Il ricercatore puntualizza: "Questo non significa che le persone debbano avere paura di assumere vitamine o minerali. Se assunte al dosaggio corretto, gli integratori multivitaminici possono fare bene, anche se non esiste alcun sostituto al cibo buono e nutriente". I risultati della ricerca sono stati presentati all'incontro annuale della American Association for Cancer Research.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata