Regno Unito, scontri polizia e nomadi in sgombero campo a est Londra

Londra (Regno Unito), 19 ott. (LaPresse/AP) - Polizia e nomadi si sono scontrati quando gli agenti hanno tentato di sgomberare le 86 famiglie di etnia pavee che vivono da oltre un decennio nel campo illegale di Dale Farm, a 50 chilometri a est di Londra. Gli agenti in assetto antisommossa, insieme a ufficiali giudiziari, hanno dovuto affrontare la resistenza dei nomadi e dei loro sostenitori, che li hanno bersagliati con un lancio di oggetti quando hanno tentato di entrare nel campo. Una casa mobile è stata data alle fiamme e numerosi dimostranti si sono incatenati alle barricate con catene per le biciclette, nel tentativo di evitare lo sgombero. La polizia dell'Essex ha riferito che contro due persone è stato utilizzata l'arma elettrica Taser, mentre una è stata arrestata. Le autorità locali spiegano che la comunità dei pavee, popolo nomade di origine irlandese, deve lasciare il terreno perché vi si è insediata in modo illegale. Il conflitto va avanti dal 2001, quando i nomadi acquistarono un terreno accanto a un campo legale e vi si stabilirono. Secondo le autorità, i nomadi non hanno tuttavia l'autorizzazione a costruire case sul lotto in questione. Nel Regno Unito vivono tra i 15 e i 30mila pavee, dove sono riconosciuti come minoranza etnica dal governo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata