Regno Unito, principe Andrea accusato di violenza sessuale su minore

Londra (Regno Unito), 2 gen. (LaPresse/PA) - Il principe Andrea, duca di York e terzo figlio della regina Elisabetta II, viene chiamato in causa per accuse di pedofilia in documenti processuali americani. Buckingham Palace smentisce: è del tutto falso. Una donna americana ha affermato, secondo le carte di un processo in Florida, di essere stata costretta ad avere rapporti sessuali con il principe Andrea quando aveva 17 anni. Ai tempi, dunque, la donna era al di sotto dell'età del consenso, secondo quanto afferma il Guardian. L'accusa fa parte di una denuncia contro il miliardario americano Jeffrey Epstein, condannato per pedofilia. Due anni dopo il rilascio di Epstein dal carcere, avvenuto nel 2007, il duca di York era stato fotografato assieme a lui. La loro amicizia fu fonte di controversie.

La donna ha dichiarato che tra il 1999 e il 2002 "fu costretta ad avere rapporti sessuali con questo principe, quando era minorenne", a Londra, New York e su un'isola privata dei Caraibi di proprietà di Epstein. L'allora ragazzina sarebbe stata costretta a essere una "schiava sessuale" di Epstein. Questi è accusato di aver abusato di lei ripetutamente, sul suo jet privato e in case di lusso. Le accuse sono contenute in documenti depositati questa settimana a un tribunale della Florida, parte di una causa su come i procuratori federali gestirono il caso di Epstein. Questi fu condannato a 18 mesi di carcere nel 2008, per istigazione di minore alla prostituzione.

Secca la smentita di Buckingham Palace. "Questo riguarda cause civili di vecchia data e in corso negli Stati Uniti, a cui il duca di York è estraneo. Quindi non commentiamo. Tuttavia, per escludere ogni dubbio, ogni proposta o inappropriatezza con minori è categorigamente falsa", ha dichiarato una portavoce.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata