Regno Unito, Johnson: Killer era libero dopo metà pena, sistema non funziona

Milano, 30 nov. (LaPresse) - "Penso che la pratica del rilascio anticipato automatico, in cui si taglia metà della pena e si rilasciano in anticipo criminali violenti, semplicemente non funziona, e ci sono ottime prove che non funzioni. Io ho paura". Così il premier britannico Boris Johnson, che oggi è stato sul luogo dell'attacco di London Bridge, a proposito del fatto che l'aggressore, Usman Khan, sia stato scarcerato dopo aver scontato metà della pena, 8 dei 16 anni a cui era stato condannato per terrorismo, a dicembre 2018. Lo riporta la Bbc.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata