Regno Unito, da oggi Carlo in Medioriente: Creare ponti contro estremismo

Londra (Regno Unito), 8 feb. (LaPresse/EFE) - Il principe Carlo, da oggi in visita in Medioriente, lancia l'allarme per la crescente radicalizzazione dei giovani musulmani britannici. In un'intervista a Bbc Radio 2, che andrà in onda oggi, Carlo ha fatto appello a creare "ponti" tra le religioni. Da oggi il principe è in Giordania, dove incontrerà re Abdullah II, quindi andrà in Kuwait, Arabia Saudita, Qatar ed Emirati Arabi Uniti. Parlando della radicalizzazione in territorio britannico, l'ha definita "una delle maggiori preocupazioni" e ha sottolineato che il livello a cui questa avviene è "l'aspetto allarmante". Secondo Carlo, in parte questa forma di radicalizzazine è anche "una ricerca di avventura ed emozione".

Poi la promessa, per quando diventerà re, di proteggere trutte le religioni. "Mi sembra - ha detto - che si possa essere dinfensore della fede (anglicana, ndr) e al tempo stesso protettore di tutti i credo". "Penso - ha aggiunto - che il segreto sia che dobbiamo sforzarci di tendere dei ponti, nonostante le battute d'arresto e le delusioni, e provare a mostrare giustizia e bontà alle persone".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata