Regno Unito, Cameron: Ora riforma successione reale, apriamo a femmine

Londra (Regno Unito), 12 ott. (LaPresse/AP) - Il Regno Unito vuole che le regole sulla successione reale cambino per garantire uguaglianza a principi e principesse. Lo ha detto il primo ministro del Paese, David Cameron, che ha scritto ad altri 16 Paesi del Commonwealth, in cui la regina Elisabetta II è capo di Stato, per chiedere il loro punto di vista sulla possibile novità. Secondo la proposta, il primo figlio del principe William e della duchessa di Cambridge salirebbe al trono a prescindere dal sesso. Ora, invece, una figlia dovrebbe comunque cedere il posto a un fratello maschio, anche se fosse più giovane. "Sposiamo l'uguaglianza di genere in tutti gli aspetti della vita ed è anomalo che nelle regole riguardanti il maggior ufficio pubblico continuiamo a conservare la superiorità maschile", ha scritto Cameron nella sua lettera. Tra le altre novità ci sarebbe anche la cancellazione del divieto centenario ai monarchi di sposare cattolici romani, una regola che Cameron ha descritto come una "anomalia storica", perché non vieta che sposino persone di altre fedi. "Non crediamo possa continuare a essere giustificato", ha scritto. Cameron ha annunciato che le proposte saranno discusse quando incontrerà i rappresentanti dei Paesi del Commonwealth, durante un summit in Australia questo mese. Ha spiegato che la regina non sarà presente. "Sono convinto che sia una questione da risolvere e sarei molto felice di avervi un ruolo", ha detto Cameron.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata