Regno Unito, 17enne ucciso da spari a Londra, altri due minorenni feriti. Oltre 60 morti nel 2018
Il sindaco Khan: "La violenza è in aumento, reagiamo"

Un 17enne è stato ucciso a colpi d'arma da fuoco nel sud di Londra. Il ragazzo, identificato come Rhyhiem Ainsworth Barton, è stato trovato in strada a Southwark dopo che è stata segnalata una sparatoria sabato, ha riferito Bbc. Nessun arresto è stato effettuato e la polizia sta indagando. A distanza di poche ore, altri due minorennidi 12 e 15 anni sono stati colpiti da spari nel nordovest di Londra. Secondo la ricostruzione di Bbc, la polizia è stata chiamata in Wealdstone e ha trovato il 15enne ferito da un colpo d'arma da fuoco, poi i paramedici hanno lanciato l'allarme avendo individuato anche il 12enne ferito da spari nella stessa strada. I due giovani sono stati portati in ospedale.

Il giorno prima, un ciclista è sopravvissuto quando sono stati esplosi dei colpi contro di lui, che l'hanno mancato, a Peckham nel sudest di Londra. Secondo il dato della Bbc, più di 60 persone sono state uccise a Londra quest'anno, circa la metà in accoltellamenti.

Il sindaco di Londra Sadiq Khan parlato di un "reato scioccante" e ha aggiunto: "Il crimine violento sta aumentando nel Regno Unito, stiamo facendo tutto il possibile per contrastare questa piaga inaccettabile. La Met Police ha istituito una nuova taskforce per crimini violenti e sta usando risorse addizionali del municipio per colpire i criminali violenti e togliere le armi dalle nostre strade".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata