Regeni, la promessa di al-Sisi: "Vogliamo scoprire i colpevoli"
ll presidente egiziano al-Sisi è tornato sul caso di Giulio Regeni, il ricercatore friulano torturato e ucciso al Cairo. "Desideriamo scoprire i colpevoli e stiamo agendo in maniera molto trasparente con le autorità italiane", ha spiegato al-Sisi in una conferenza stampa a Sharm el Sheikh, sottolineando poi come questa vicenda abbia fermato gli investimenti italiani in Egitto. La promessa a margine del “Forum mondiale della gioventù”, importante dare risposte anche per rilanciare le relazioni con l’Italia.