Reale norvegese accusa Spacey: "Mi ha palpeggiato dopo il concerto per il Nobel"
Si allunga la lista di accusatori che puntano il dito contro l'attore

Nuove accuse di molestie per Kevin Spacey. Questa volta, secondo quanto riporta la Bbc, è l'ex genero del re di Norvegia a puntare il dito contro l'attore, sostenendo di essere stato palpeggiato dopo un concerto organizzato in occasione del conferimento del premio Nobel per la pace.

Ari Behn ha raccontato alla stazione radio P4 di essere stato molestato nel 2007 dopo l'evento, presentato proprio da Spacey. "Sono una persona generosa, ma così si va un po' oltre", ha detto Behn, che fino all'anno scorso era sposato con la figlia del re Harald, Martha Louise. Ricordando l'episodio, ha poi spiegato: "Abbiamo parlato a lungo, era seduto proprio accanto a me. Poi ha detto: 'Ehi, usciamo a fumarci una sigaretta', mette la mano sotto il tavolo e mi afferra per le p...". Con una scusa l'ex genero del re è poi riuscito ad allontanarsi.

"I miei capelli erano scuri in quel momento, avevo 10 anni in meno, probabilmente ero proprio il suo tipo", ha concluso Behn.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata