Rasmussen: Crisi in Crimea è la minaccia più grande da Guerra fredda

Washington (Usa), 19 mar. (LaPresse/AP) - L'intervento della Russia in Ucraina "è la più grande minaccia per la sicurezza e la stabilità in Europa dalla fine della Guerra fredda". Così il segretario generale della Nato, Anders Fogh Rasmussen, a proposito dell'annessione della Crimea da parte della Russia, in alcuni appunti preparati per un intervento che terrà oggi al Brookings Institution di Washington e ottenuti in anticipo da Associated Press. "Gli sviluppi in Ucraina ci ricordano con forza che la sicurezza in Europa non può essere data per scontata. Dobbiamo concentrarci sull'impatto strategico a lungo termine dell'aggressione russa sulla nostra sicurezza", dirà Rasmussen.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata