Putin su nuove sanzioni Usa: Minano rapporti bilaterali

Washington (Usa), 17 lug. (LaPresse/AP) - "Le sanzioni hanno di solito l'effetto boomerang e senza dubbio metteranno le relazioni Usa-Russia in un angolo. Si tratta di un duro colpo per il nostro rapporto, che mina gli interessi di sicurezza a lungo termine degli Stati Uniti e dei cittadini statunitensi". Così il presidente russo Vladimir Putin sulle nuove sanzioni contro la Russia decise ieri dalla Casa Bianca in relazione alla crisi in Ucraina. "Le misure adottate dall'amministrazione Usa nei confronti della Russia - ha dichiarato Putin - contraddicono a mio avviso gli interessi nazionali degli Stati Uniti. Questo significa, ad esempio, che le grandi compagnie che vogliono lavorare in Russia perderanno a causa di alcune restrizioni la loro competitività se paragonate con altre compagnie energetiche globali".

"Stanno danneggiando - ha ribadito - le loro più grandi società del settore dell'energia. E per quale motivo? Per insistere a fare un altro errore, dopo che ne hanno già fatto uno. Si tratta, come minimo, di un approccio poco professionale". È "deplorevole" che "i nostri partner" abbiano deciso di imporre nuove sanzioni, ha affermato Putin, ma la Russia "non chiuderà la porta ai negoziati. Siamo aperti a cercare un modo per uscire da questa situazione". "Spero davvero - ha affermato il leader russo - che prevarranno il buon senso e la volontà di risolvere tutte le questioni con mezzi diplomatici e pacifici".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata