Putin: Nato provoca Mosca, vuole trascinarci nello scontro
"Tentativi in corso di interferire nei nostri affari interni"

 La Nato "sta tentando costantemente di provocare" la Russia per "trascinarla nello scontro". A dichiararlo è stato il presidente russo, Vladimir Putin, secondo quanto riferito dall'agenzia di stampa Tass. "A questo scopo - ha dichiarato Putin - il blocco si sta espandendo come aveva fatto in precedenza, ma ora sembra aver trovato nuove ragioni per motivare l'espansione e ha velocizzato il processo di dispiegamento di armi convenzionali e strategiche oltre i confini degli Stati membri". Il presidente russo, inoltre, ha denunciato "i tentativi in corso di interferire nei nostri affari interni e di destabilizzare la situazione sociale e politica in Russia".  "La ripresa del dialogo con i servizi segreti degli Stati Uniti e di altri Paesi membri della Nato è di mutuo beneficio", mentre "eserciti di terroristi" sono presenti in Medioriente, Africa e Asia, finanziati da diversi governi in via segreta o esplicita.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata